Se solo sapessi quanto soffro insieme a te
dell'amaro della vita.
Vorrei accarezzarti con mani di carne..
ma lo sussurro a chi ti sta accanto..
vorrei dirti le parole più vere dell'amore,
ma le suggerisco a chi ti regala una parola.
Vorrei vederti raccogliere tutto l'amore che semini
per sentirti soddisfatto della tua vita
ma come ogni cosa.. il tempo lascerà crescere il frutto
che tu stesso hai fatto nascere.
Gioisci perchè attraverso le tue mani io regalo l'amore
a chi ha la fortuna di incontrarti.
Tu non lo sai forse ma io sono il tuo angelo..
quello che mai ti abbandonerà e che è qui solo per te
e grazie a te può amare il mondo

   

Il compito dell'Angelo custode

Disse il Signore Iddio nell'Antico Testamento:

"Ecco io manderò il mio angelo che ti precederà e ti custodirà lungo la via...Rispettalo e ascolta la sua voce, sarò vicino ai tuoi nemici e colpirò che ti colpirà" (Es.23,20-22)

Su queste parole della Sacra Scrittura la Chiesa ha compilato la preghiera all'angelo custode:

"Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodisci, reggi, governa me che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen".

L'angelo custode ci illumina: perchè la nostra mente è nata nell'ignoranza ed ottenebrata dal peccato originale, quindi soggetta a molti errori. Perchè il demonio non dorme, ma è sempre attorno a noi per tentarci al male. Come si vede, l'opera dell'angelo custode di illuminarci non potrebbe essere più utile, né più provvidenziale.

Riconosciamo dunque il dono prezioso che ci fa Dio dandoci l'angelo custode, maestro infallibile ed illuminato e restiamo prudenti e vigilanti sotto la sua guida, prudenti per udire solo la sua voce, vigilanti per invocarlo sovente. L'angelo custode ci illumina su tutto quello che può essere di gloria a Dio e di bene delle anime nostre. Invochiamolo e potremo essere illuminati sulla fede, sulle virtù, sui pericoli ed inganni del demonio e su qualunque altra notizia che sia utile a noi.

Se con tanto maestro il mondo è così poco illuminato è perchè il mondo né pensa, ne stima, né invoca l'angelo custode. Sebbene molte volte l'angelo abbia parlato con voce sensibile, di regola insegna con dolci inviti, taciti stimoli che sono altrettante voci del cuore. Egli risveglia nella sopita memoria le alte cose di Dio e ne fa conoscere l'importanza. La voce dell'angelo non è voce umana e sonora che tutti possono udire, ma voce angelica, cioè soprannaturale e quindi è necessaria una grazia speciale per udirla. Tutti se vogliamo possiamo averla questa grazia, ma bisogna meritarla con la nostra corrispondenza e preghiera.

L'angelo custode regge e governa: 

Il pellegrino che viaggia in luoghi pericolosi e sconosciuti, non solo deve essere illuminato sulla retta via da scegliere, ma è importante che sia custodito dai nemici della strada, sia sorretto se per la stanchezza viene meno e finalmente sia governato sul suo modo di viaggiare se è persona imprudente od inesperta. Questo pellegrino che ha bisogno di essere custodito, sorretto e governato siamo noi e a tutto pensa il nostro angelo custode. Il suo ufficio è quello di: custodirci, sorreggerci, governarci.

Custodirci- Che il demonio cerchi sempre e in tutti i modi di farci del male ce lo dice chiaramente l'apostolo Pietro:"Fratelli, siate sobrii e vigilate perchè il demonio, vostro avversario, come leone feroce, gira sempre attorno voi, cercando di divorarvi". Invochiamo l'aiuto dell'angelo custode che ci custodisca, specialmente per non cadere nel peccato mortale, perchè questo sarebbe il massimo dei mali che può farci il demonio.

Reggerci- Si dice: reggere una persona quando la si sostiene, se questa per debolezza di gambe non può star su e non può continuare il suo cammino.Questo è appunto quello che fa spiritualmente l'angelo custode affinchè perseveriamo nel bene. Quando i demonio non può farci cadere nel male, tenta almeno di impedirci di fare il bene o continuare nei nostri buoni propositi dandoci una stanchezza spirituale o paure sconfortanti affinchè noi restiamo scoraggiati, avviliti, accasciati dalla malinconia e quindi ci arrestiamo nel bene. Ecco dunque l'opera provvidenziale dell'angelo custode di "reggere", cioè sostenere chi sta per cadere, infondendo coraggio, pazienza nella contraddizioni, fiducia nella Provvidenza di Dio. Specialmente in punto di morte, quando ai mali del corpo si aggiungono le pene dello spirito, l'angelo custode usa tutta la sua carità per essere di conforto e consolazione per l'anima angustiata.

Governarci- In noi abbiamo un cuore che facilmente si affeziona e desidera quello che non è bene. Abbiamo cinque sensi che, se non governati e mortificati, facilmente rovinano quella grazia di Dio che Gesù Cristo ci acquistò con tanta fatica e dolori. Che cosa fa l'angelo custode? Egli è destinato a governare questo nostro cuore, perchè ami solo quello che è veramente amabile,governa i nostri sensi perchè non abbiano a ricevere danni da tanti scandali che sono nel mondo.Può accadere che le sue buone ispirazioni non siano ascoltate e allora ci governa con la correzione. Certi contrattempi, per noi anche gravi, non sono che causati dall'angelo custode per non lasciarci inoltrare su una via che sarebbe stata.


 

Nessun commento: